BLITZDUCTOR SP

Il BLITZDUCTOR SP fa parte delle novità di prodotto dello specialista per la protezione da sovratensioni e fulmini DEHN, un limitatore di sovratensioni a elevata capacità e prestazioni per aumentare la sicurezza nelle reti informatiche e sistemi di controllo-misura-regolazione. Il BLITZDUCTOR SP è un limitatore di sovratensioni componibile multipolare.

Gli scaricatori sono concepiti per diversi campi di tensione e proteggono in questo modo impianti informatici e sistemi bus nonché i circuiti di controllo-misura-regolazione. A scelta sono a disposizione due elementi base, rispettivamente con e senza interruzione del segnale in caso estrazione del modulo di protezione. Il sistema modulare dello scaricatore permette un facile e veloce innesto dei vari moduli BLITZDUCTOR SP nell’elemento base.

Gli elementi base, essendo universali, ottimizzano la gestione di magazzino e agevolano il cablaggio e la manutenzione. Con gli scaricatori modulari possono essere protetti fino a quattro fili su una larghezza di soli 12 mm. Il BLITZDUCTOR® SP ha un’elevata capacità di scarica fino a 20 kA (8/20 μs) abbinata a un basso livello di protezione e pertanto risulta essere adatto all’impiego secondo il concetto di protezione a zone LPZ, all’interfaccia 0B - 2 e maggiori.

Il design dell’apparecchio consente sia la facile estrazione del modulo di protezione sia il sicuro innesto durante l’esercizio. Il modulo si innesta rigidamente sull’elemento base ed è fissato per un sicuro funzionamento dell’impianto. Gli scaricatori sono provati alle vibrazioni e shock meccanici e resistono 30 volte l’accelerazione di gravità. Il lavoro di manutenzione si limita ai soli moduli, in quanto l’elemento base non contiene componenti di protezione. Il BLITZDUCTOR SP è particolarmente facile da utilizzare, grazie a un‘ampia gamma di accessori, quali elementi di messa a terra  di fili non utilizzati oppure la facile verifica delle linee di segnale.

Contact

Avete delle domande?

DEHN | elvatec ag

Tel. 055 451 06 46

Fax: 055 451 06 40

back to top